LODI.
Landa di con­fine, terra della bassa padana che tra­suda neb­bia e fos­chia: fredda, gri­gia e inqui­etante. Ma sabato sera strana­mente la neb­bia non c’è e il cielo è limpido: la mar­cia vikinga, iniziata al cre­pus­colo dopo il rit­uale ritrovo al palazzetto, è stata breve e senza intoppi. Rapidamente la Palestra I.T.I.S. si trasforma in una suc­cur­sale del Brera. Le aspet­ta­tive sono grandi, forti sono le sper­anze e i cori non tar­dano a farsi sen­tire. In quel momento nes­suno ancora sa a quale incubo dovrà assis­tere.
PECCATO.
Pec­cato per­ché c’è anche Gia­comone Scanaviking ed è il com­pleanno di Luciané che come al solito ha sbandier­ato il tri­col­ore fino allo sfin­i­mento e il Pres­i­dente gli ha con­cesso per qualche sec­ondo il suo megafono…tanti auguri Lucian­ino! E’ dura rac­con­tare una gara del genere ma il dovere di cronaca lo impone a chi scrive. Il primo quarto ci vede come al solito sornioni e le lau­densi ten­gono botta nonos­tante il tasso tec­nico decisa­mente infe­ri­ore (innu­merevoli “passi” fis­chiati a loro sfa­vore) chi­u­dendo il tempo sul +1 (17–16). Da notare la doppia bomba di Elisa e quella di Zamelli. Nel sec­ondo quarto rius­ci­amo final­mente a imporci e arriv­i­amo a metà gara sul +7 (26–33). Con il terzo quarto si allunga il van­tag­gio gra­zie soprat­tutto ai punti di Pel­le­grino. A meno di tre minuti dalla fine dell’intermedio, Broni è a +12. Si va al quarto tempo sul 36 a 46. E qui va in scena il dramma. Minervino, Zac­chetti e Dardi suo­nano la car­ica e le nos­tre stanno a guardare. Broni non segna per 4 minuti, per­me­t­tendo così al Fan­fulla di recu­per­are por­tan­dosi sul –1. Testa a testa per gli ultimi tre minuti e si giunge a 5 sec­ondi dal ter­mine sul 57 a 60. Time out e palla a Lodi in attacco. Qui le nos­tre ragazze non sono state in grado di gestire la situ­azione las­ciando che Zac­chetti ten­tasse il tiro della sper­anza. Il 12 lodi­giano mette la bomba e si và all’over time… Noi tutti a bocca aperta, il pub­blico lau­dense invece esplode (qualche evitabile ges­tac­cio nei nos­tri con­fronti, ma si tratta di un caso iso­lato, gli imbe­cilli ci sono dappertutto..). Che dire poi, appena iniziato il quinto tempo, Zac­chetti mette un’altra bomba e le nos­tre ragazze non rius­ci­ranno più a rag­giun­gere il pareggio. Finisce 74 a 68. Sgomenti, ci chiedi­amo come sia stato pos­si­bile lap­i­dare un van­tag­gio di 12 punti con­tro una com­pagine mod­esta come quella lodi­giana. Un mes­sag­gio forte alla squadra è d’obbligo: ok ragazze, uno scivolone ci può stare (vedi le CAru­GATE della scorsa stagione…e Prato di quest’anno), fa male ma ci può stare. Tut­tavia ci sono stati i pre­visti recu­peri e i rin­forzi sono arrivati, quindi abbas­sate la testa e lavo­rate per­ché non ci sono più alibi!!
Anche il dopopar­tita vikingo è com­in­ci­ato male: la meta, l’Osteria La Petrarca di Graf­fig­nana (LO), risul­tava sconosci­uta a qual­si­asi nav­i­ga­tore. I vikinghi, già ner­vosi, hanno vagato per un po’ nella provin­cia lodi­giana e il capro espi­a­to­rio è diven­tato SyS, l’Addetto alla Logis­tica che qual­cuno ha addirit­tura pro­posto di esoner­are (maledetti ingrati..)!! Poi final­mente il locale è apparso tra i boschi ai con­fini con le Terme di Miradolo e il Men­estrello, coa­d­i­u­vato dal fratello Aris, ha dato spet­ta­colo ordi­nando pietanze a raf­fica come è al suo solito.
Insomma la ser­ata si è con­clusa in tran­quil­lità tra ottima birra e squisiti salumi serviti dalla pazi­en­tis­sima e altret­tanto bella cameriera Eleonora.
Sabato prossimo si va a Fioren­zuola: imper­a­tivo vin­cere, è chiaro il mes­sag­gio ragazze!!??

Photo Gallery della trasferta a Lodi…
Risul­tati e Classifica
5°giornata di ritorno: Cavezzo-Usmate 74–45 ; Forlì-Reggio Emilia 44–66 ; Lodi-Broni 74–68 dts ; Prato-Carugate 41–46 ; Cremona-S.G. Val­darno 71–39 ; Riposa Fiorenzuola
Clas­si­fica: Reg­gio Emilia 24p. ; S.G. Val­darno 22p. ; Cre­mona 20p. ; Fioren­zuola 18p. BRONI, Cavezzo, Usmate 16p. ; Caru­gate 14p. ; Lodi 10p. ; Forlì, Prato 2p.