Stu­pendo!
Ebbri di gioia, con gli occhi lucidi e senza voce ci abbrac­ciamo esausti dopo una lunga domenica di ago­nismo e ago­nia che rac­chi­ude il senso di un anno intero. Dalle stelle alle stalle, dalle stalle alle stelle e via così…
Il Brera è gremito, a Broni molti han capito che lì si gio­cava un po’ di sto­ria dello sport locale. La curva vikinga è tutta verde, magma verde che urla e salta per più di due ore!
Fino a metà del primo quarto le fan­ci­ulle rin­cor­rono le agguer­rite bri­an­zole, poi una bomba di Vivi ci porta avanti ma Caru­gate. che non sbaglia un tiro, risponde con due triple e si chi­ude il tempo sul –2. Sec­ondo inter­me­dio scan­daloso: roba da cam­biare canale. Le nos­tre rischi­ano di emu­lare il tragico quarto di Ghez­zano e quasi ci riescono. Scen­di­amo a –13 e res­ti­amo a secco di canestri fino a 75 sec­ondi dalla fine quando Clau­dia, Brusa e Ge piaz­zano un 5–0 che ci per­me­tte di andare nello spoglia­toio meno pre­oc­cu­pati. Nel terzo peri­odo teni­amo botta ma il dis­a­vanzo rimane quasi invari­ato e arriv­i­amo all’ultimo tempo sul –10. Per chi ci crede, Mave­rock dis­cute con qual­cuno lassù e forse quel qual­cuno lo ascolta: il quarto tempo è un Brusa&Zamelli show. Come Gengis Khan, l’indomabile Con­dot­tiero Bru­sadin guida la sua armata verso un’inarrestabile rimonta e a tre e mezzo dalla sirena si giunge all’agognato sorpasso!!! Il Brera esplode in un boato ma Calas­tri e la “maledetta” Genta (in senso buono si intende!!) ripor­tano avanti Caru­gate. A due nuovi liberi di Brusa risponde ancora Calas­tri dalla lunetta. Siamo a –3, manca davvero poco, si com­in­cia a dis­per­are. SyS, che aveva già noleg­giato un ped­alò ai Bagni Arcobaleno di Seni­gal­lia, inizia a tirar giù qualche Santo quando Zamelli tenta una tripla ma prende fallo! 3 liberi per noi!! Ge, un androide dotato di mirino laser, infila tre con­fetti puliti puliti che la rete nem­meno se ne accorge e, a 9 sec­ondi dalla fine, dal Brera si intravede ancora l’Adriatico…
Parte il tempo sup­ple­mentare (ma quanti ne abbiam gio­cati quest’anno??!!), SyS impreca per­ché la cam del coach ha dato for­fait!! Bat­te­ria ko e memo­ria piena!! Erano meglio quelle con le cassettine!!! A due minuti dalla fine, con una tripla di Viga, saliamo a +4. Time out chiam­ato da Caru­gate. Poi son soltanto falli e liberi: la Cas­tel ci rag­giunge ma 4 punti dalla lunetta di Brusa e Giada scrivono la parola fine a questa epica battaglia!!! Quel che suc­cede dopo lo avete già letto. I Vikinghi escono dal Brera sudati e sgo­lati e vanno in Valle Maga a fes­teggiare con il pro­fumo di salse­dine sotto il naso…
Si vuol dedi­care queste ultime righe ad una fan­ci­ulla che a gara con­clusa si trovava in mezzo al campo con le mani sul volto a singhioz­zare… porta ancora un vis­toso tutore che le ha per­me­sso di essere in campo domenica per dare il suo con­trib­uto in questa lunga “irreg­u­lar sea­son”. E il con­trib­uto lo ha dato, pren­dendo falli e met­tendo 4 punti impor­tanti (sarà il caso ma abbi­amo vinto con questo mar­gine…). I Viking tutti applaudono Elena Viganò per la sua deter­mi­nazione, il suo cor­ag­gio e la sua grinta. Gran­dis­sima Elena!! Nel grande cuore bian­coverde c’è un posto anche per te!!!
E adesso tutti al mare per con­tin­uare a sognAre!!!

…Un Gran dopo partita…

Video “Ultimi 30 secondi…”

[yt]pv5ANIqjD38[/yt]

Tutto di Broni-Carugate (Gara 3) e photo gallery su www.pallacanestrobroni93.jimdo.com