L’efialte lodi­giano è lon­tano, solo un brutto ricordo. Anche se nel primo quarto, le nos­tre furie nere hannno fat­i­cato a car­bu­rare. Non entra nulla fino al quinto min­uto, le pic­cole lau­densi vanno sul 7–0 poi Lady Giada piazza una tripla e sblocca la situ­azione. Briv­ido al nono min­uto quando Piovra Carù si scav­iglia e deve uscire ma rien­tr­erà presto. Da meno 1 si passa a +11 per noi alla fine del sec­ondo inter­me­dio e la gara in prat­ica si chi­ude qui. Rive­di­amo con piacere il duello bom­barolo tra il pic­colo Obice e Cyborg Ge e la grinta del Cap­i­tan Brusa. Alla fine saranno venti i punti di scarto. Senza sudare troppo, un buon allena­mento per gli scon­tri al ver­tice che ci atten­dono. Train­ing leg­gero anche per la pic­cola rap­p­re­sen­ta­tiva vikinga, c’è lo zoc­colo duro del tifo bronese, ci sono i “peg­giori”: palestra ITIS mezza vuota, cori e tam­bu­rate senza risposte da parte del pub­blico casalingo (solo qualche raganella). Domenica arriva Caru­gate: altri ricordi, sta­volta belli e ancora emozio­nanti. L’orizzonte è sereno, avanti così e Forza Broni!!!

6°gior. di rit: LODI-BRONI 49–69 ; Cantù-Crema 41–67 ; Albino-Vittuone 43–52 ; Pontevico-Usmate 44–62 ; Cremona-Valmadrera 67–58 ; Bergamo-Costa 55–62 ; Carugate-Villasanta 65–50

Clas­si­fica: BRONI 36, Crema 34, Val­madr­era 32, Costa­mas­naga 28, Berg­amo 20, Caru­gate 20, Cre­mona 18, Usmate 18, Albino 16, Vil­las­anta 12, Vit­tuone 12, Cantù 10, Pon­te­vico 6, Lodi 4