Ogni nave, tut­tavia, ha i suoi cap­i­tani; i nos­tri, per citare Kipling, sono “Cap­i­tani cor­ag­giosi”, di quelli che davanti all’imprevisto, al ris­chio, alle dif­fi­coltà vanno avanti inar­resta­bili, calmi e deter­mi­nati, per la loro strada.

…Mar­tina Brusadin…

Basta il nome. Ieri sera, alla fine di Broni-Cremona le emozioni si sono spostate sugli spalti… men­tre le nos­tre fan­ci­ulle ci salu­tano dal cen­tro del campo, dalla squadra ospite si stacca una maglia rossa numero 12, si è lei, il nos­tro cap­i­tano della pro­mozione in A2 che ci lan­cia mes­saggi d’affetto e di ammi­razione. Quel “12” tra­mu­tato in striscione sim­bolo e appeso vicino al nos­tro set­tore vuol dire tanto per noi… “Brusa Brusa” parte il coro e lei scav­alca le transenne per venire su in mezzo ai Vikinghi a fir­mare la sua “maglia” con gli occhi lucidi… Applausi da parte di tutto il pub­blico del Brera, anche dalle sue com­pagne rimaste a guardare a bordo campo… Un gesto che non dimen­ticher­emo, momenti da fotogra­fare che provo­cano bri­v­idi e qualche lacrima, come quel 13 mag­gio 2012… Con affetto i tuoi Vikinghi…