31 Marzo 2014 -Al Cafè Commercio-di Franco Scabrosetti. Oltre 192mila chilometri in 23 anni, quasi cinque volte la cir­con­ferenza della Terra, è la strada per­corsa dai Viking, i tifosi orga­niz­zati della PFBroni 93. Da Torino a Tri­este, da Bolzano fino alla Sicilia, per la pro­pria squadra e per i col­ori bianco verdi, che rimar­ranno sem­pre nei loro cuori. E pazienza se qual­cuno ha subito uno “sfottò”, fa parte della cul­tura ultras. «La scorsa set­ti­mana a Cata­nia un tifoso locale mi ha dato cor­nuto, in dialetto sicil­iano. Ci ho fatto su una risata», spiega Simone Mon­tagna, seduto assieme agli altri com­pagni d’avventura al bar Com­mer­cio, il covo degli ultras. «Devo ringraziare la mia fidan­zata – con­tinua Simone, detto “Mon­tiz” -, che mi las­cia sem­pre andare in trasferta». «Se qual­cuno mi avesse detto 23 anni fa che saremmo andati fino a Cata­nia, avrei sor­riso. – aggiunge Fabio Sac­chi, uno dei fonda­tori del gruppo — Il nos­tro striscione è arrivato ovunque. Broni vive per la pal­la­cane­stro e i venti, com­preso me, che sono andati in Sicilia sono la prova dell’amore per questi col­ori. Le trasferte sono state impeg­na­tive in questa sta­gione, ave­vamo deciso di farne una in massa, e Cata­nia è cap­i­tata al momento giusto». C’è anche chi è entrato solo quest’anno, ma fa già parte della famiglia: «Sono 22 Marzo 2014 -Viking Broni a Catania-sem­pre stato appas­sion­ato di bas­ket – spiega Mau­r­izio Far­avelli di Santa Maria della Versa – Da quest’anno sono entrato nei Viking e mi sono subito sen­tito uno di loro. Sono stato a Bat­ti­paglia, pec­cato per la scon­fitta, ma è stata una bella trasferta». Sono pro­prio i lunghi viaggi ad appas­sion­are i Viking: «Mit­ica la trasferta a Roma (8 mag­gio 2011, gara 3 semi­fi­nale play off serie B, ndr) – dice Gre­gory Marakis –, con lo striscione “Broni caput mundi”, che ancora oggi ci accom­pa­gna». «L’anno scorso a Val­madr­era, dove non vince­vamo da dieci anni – replica lo stradellino Simone Bel­trami – E poi Napoli quest’anno, unico vikingo in mezzo ai calorosi tifosi partenopei». Tra di loro ci sono anche alcune ragazze: «E’ diver­tente cantare con gli altri della curva – spiega Elisa Bruni – Ora­mai fac­cio parte della famiglia dei Viking da alcuni anni, siamo anz­i­tutto amici con la pas­sione per questa squadra e questi col­ori». Domenica prossima saranno al loro posto al pal­aBr­era, per l’ultima par­tita della sta­gione con­tro Napoli. (dalla Provin­cia Pavese)